Matteo Mazzone

Matteo Mazzone - Dottorando in Linguistica italiana

Nasce a Firenze il 5 maggio 1994. Dottorando di ricerca in Linguistica italiana con una borsa sul lessico dell'architettura italiano tra 1400 e 1700. Tra i suoi interessi di ricerca, spiccano le riflessioni sulla lingua di Carlo Emilio Gadda e i volgarizzamenti toscani, databili ai primi anni del Cinquecento, del De architectura di Vitruvio. Collabora con la redazione linguistica dell’Accademia della Crusca. Nel gennaio 2017 è nominato presidente del Premio Letterario Maria Maddalena Morelli "Corilla Olimpica", concorso di poesia su scala nazionale, nell’anno di Pistoia Capitale italiana della Cultura. Nel giugno 2018 è nominato membro della giuria del Premio Firenze per le Culture di Pace, dedicato al Dalai Lama. È il membro più giovane e socio e tesoriere dell’Associazione culturale ‘9Cento di Pistoia. 

Come poeta ha pubblicato Acre Tirso (2012, Pistoia, Tipografia Bianchi), Dialogi (2014, Pistoia, Tipografia Breschi) e Campi di asfodeli (2016, Pistoia, Tipografia Breschi). Ha curato l’edizione postuma con note linguistiche dello scultore e poeta pistoiese Marco Gargini, ora nel volume Le mie inutili poesie. Dispacci poetici nell'universo garginiano (2016, Pistoia, Tipografia Le Fotocopie). È vincitore del primo premio su scala nazionale - settore inediti - del Premio Letterario Castelfiorentino (2016) e del Premio Habere Artem XVII Edizione (2014, poi inserito nell'omonima antologia nel 2015). 

© 2016 I premi di Etruria Faber Music. All Rights Reserved. www.etruriafabermusic.com

Please publish modules in offcanvas position.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.